Mosaico con fiocco e tralcio di vite

fiocco

fiocco
Foto di © slowphoto studio

Mosaico con fiocco e tralcio di vite

Data: I sec. a.C. - I sec. d.C.

Collocazione: Primo piano, sezione domus

Descrizione: 

Questo mosaico è caratterizzato da un fiocco centrale bianco con varie sfumature di rosa, giallo e grigio in cui si congiungono due tralci di edera e vite bianca, che alludono al culto di Dioniso. Questo reperto è stato ritrovato a poca distanza dall'area della basilica paleocristiana nel 1941. Aveva la funzione di suddividere il pavimento in due settori: il più ampio, caratterizzato da un motivo geometrico, era destinato allo spazio del banchetto, l’altro presenta una serie di inserti colorati su sfondo nero, ed era impiegato come anticamera. Molto interessante è l’effetto tridimensionale dato dalla resa pittorica del mosaico. La realizzazione di quest’opera è stata attribuita a maestranze itineranti provenienti dall’Italia centrale e attive in Cisalpina (nome dato dai Romani all’Italia settentrionale in età repubblicana) ed è databile intorno al I secolo d.C.