Scopriremo un nuovo museo

06/05/2018

coppa argento
coppa argento

I lavori di ristrutturazione avviati nel 2016 grazie al finanziamento straordinario erogato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - nell’ambito del Piano strategico Grandi Progetti Beni Culturali per il completamento dei Musei di rilevante interesse nazionale - non fermano le attività rivolte al pubblico del Museo Archeologico Nazionale di Aquileia. Il programma di iniziative per la primavera in corso è particolarmente ricco e comprende, accanto al calendario delle proposte rivolte alle famiglie, anche un ciclo di conferenze itineranti con cui si intende aggiornare il pubblico sul proseguo delle attività di restauro e riallestimento. In particolare verrà presentata una panoramica di tutti i progetti di restauro attualmente in corso, che comprendono numerose collaborazioni e partenariati con istituzioni pubbliche e private, anche grazie all’applicazione del sistema di erogazioni liberali dell’Art Bonus, promosso dal MiBACT. Verrà dato spazio ai diversi tecnici che sono intervenuti nel corso delle operazioni, con dei focus specifici su alcuni tipi di reperti.

Il programma di conferenze si inaugura venerdì 18 maggio a Udine in via Manin, presso la sede della Fondazione Friuli in Palazzo Contarini, alle ore 17.30. L’incontro sarà mirato ad approfondire il restauro delle sculture in pietra del museo, su cui si è potuto intervenire anche grazie al cofinanziamento della Fondazione Friuli. Nel corso della conferenza saranno gli stessi restauratori della ditta Co.New Tech di Venezia a raccontare quali tecniche innovative siano state sperimentate per intervenire sulle statue non solo a scopo conservativo, ma anche di ricerca. Tali restauri sono tuttora in corso nel laboratorio di restauro temporaneo allestito nelle gallerie lapidarie del Museo dallo scorso autunno, al fine di rendere visibile al pubblico il proseguo dei lavori per tutta la loro durata.

Il secondo incontro, che si terrà giovedì 31 maggio alle 17.30 a Trieste, nel Museo Teatrale Carlo Schmidl, sarà invece dedicato ai mosaici che dopo decenni sono stati finalmente oggetto di un programmatico intervento di pulitura finalizzato ad una più efficace valorizzazione all’interno dell’edificio museale. Si potranno ripercorrere con i restauratori le fasi di lavorazione di questi pavimenti che da decenni attendevano di essere riportati all’antico splendore e sistemati su supporti più moderni e funzionali.

Si terrà fuori regione, nella prestigiosa cornice del Palazzo Grimani di Venezia, la terza conferenza prevista per giovedì 7 giugno alle 17.30. In tale occasione si approfondirà il tema delle collezioni storiche del museo, per tornare poi al restauro grazie all’intervento dei tecnici dell’Istituto Superiore Centrale del Restauro del MiBACT, che presenteranno gli interventi eseguiti su oggetti in argento e avorio del museo aquileiese.

Il ciclo proseguirà con due appuntamenti che si terranno vicino ad Aquileia, a Cervignano nella sede di PromoTurismoFVG - Sala Convegni Villa Chiozza, giovedì 14 giugno e giovedì 21 giugno, alle 17.30. Nel primo appuntamento si viaggerà idealmente in Europa e nel mondo, alla scoperta dei reperti aquileiesi che in questi mesi sono stati esposti in altri musei per far conoscere e promuovere il patrimonio di Aquileia. Esemplare è il caso del mosaico di Nereide su toro marino che in questi mesi è esposto nella prestigiosa cornice di Venaria Reale, a Torino, nell’ambito della mostra “Restituzioni 2018. Tesori d’arte restaurati”, che ne ha reso possibile il restauro finanziato da Intesa San Paolo.

Nell’ultima conferenza il direttore del Polo museale del FVG Luca Caburlotto e la direttrice del museo Marta Novello concluderanno questo ciclo di incontri e presenteranno nel suo complesso il progetto di restauro e adeguamento architettonico operato sulla Villa Cassis Faraone, sede del Museo.

La locandina è disponibile al seguente link.